Protagoniste del WorldSBK ad Assen le nuove soluzioni Pirelli: la SCQ migliora il record del circuito di oltre mezzo secondo, la nuova anteriore di sviluppo A0843 convince la maggioranza della griglia.

Sulla soluzione posteriore extra morbida SCQ, Toprak Razgatlioglu conquista la pole position e firma il nuovo record del circuito con un tempo di 1'32.934.
Gara 1 della classe Regina vede cinque diversi costruttori nelle prime sei posizioni: vince Jonathan Rea, che sceglie la nuova soluzione anteriore A0843, ottimo risultato per Iker Lecuona su Honda, quinto, e Loris Baz su BMW, sesto.

Assen (Paesi Bassi), 23 aprile 2022 – Il sei volte Campione del Mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ha vinto oggi Gara 1 del MOTUL Dutch Round, il secondo appuntamento del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike, ottenendo così la sua sedicesima vittoria sul TT Circuit di Assen.

Sul fronte pneumatici, Pirelli si ritiene molto soddisfatta delle performance delle nuove soluzioni portate al round di Assen: durante le prove libere la nuova soluzione anteriore SC1 in specifica A0843 (opzione C) ha riscosso feedback molto positivi dai piloti ed è infatti stata scelta dalla maggioranza della griglia (13 su 24 piloti) per Gara 1. La soluzione posteriore di gamma SCX (opzione A) si è rivelata vincente anche su questo circuito ed è stata scelta da 22 piloti su 24.

I pneumatici selezionati, hanno permesso ai piloti di mantenere un passo costante per tutta la durata di gara e di battagliarsi dal primo all’ultimo giro, con le cinque case costruttrici della classe Regina posizionate nelle prime sei posizioni: da sottolineare infatti l’ottimo risultato di Iker Lecuona (Team HRC) su Honda, quinto, e quello di Loris Baz (Bonovo Action BMW) su BMW, sesto.

Ottima performance anche per la nuova soluzione extra morbida SCQ A1359, che ha permesso a Toprak Razgatlioglu di firmare il nuovo record del circuito con un tempo di 1’32.934, abbassando quello precedente di oltre mezzo secondo.

WorldSBK gara 1

Al via di Gara 1 Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) scatta bene dalla pole position prendendosi la prima posizione, dietro di lui Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) ed i loro compagni di squadra Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK). Nel corso del quarto giro il sei volte campione del mondo ha la meglio sul numero 1 e prende il comando per tutta la prima metà di gara, mentre Álvaro Bautista (Aruba.It Racing - Ducati) grazie a un ottimo passo entra nella posizione da podio e chiude un trio iniziale molto ravvicinato. Gli ultimi giri sono pieni di spettacolo e vedono l’alfiere Ducati tallonare costantemente Razgatlioglu per la seconda posizione. Una volta ottenuto il sorpasso su Yamaha, Bautista sferra molteplici attacchi a Jonathan Rea fino all’ultima chicane, che però si difende molto bene e riesce a tagliare il traguardo per primo. Bautista chiude a un decimo di distanza e Razgatlioglu in terza posizione. Gara 1 vede i cinque diversi costruttori della classe Regina nelle prime sei posizioni: ottimo risultato per Loris Baz (Bonovo Action BMW), sesto, e per Iker Lecuona (Team HRC), in quinta posizione dietro ad Andrea Locatelli.

1 J. Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
2 Á. Bautista (Aruba.It Racing - Ducati)
3 T. Razgatlıoğlu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)
4 A. Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)
5 I. Lecuona (Team HRC)
6 L. Baz (Bonovo Action BMW)
7 P. Öttl (Team Goeleven)
8 G. Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team)
9 S. Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team)
10 A. Bassani (Motocorsa Racing)
11 X. Vierge (Team HRC)
12 C. Ponsson (Gil Motor Sport-Yamaha)
13 M. van der Mark (BMW M1000RR BMW Motorrad)
14 R. Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team)
15 L. Mahias (Kawasaki Puccetti Racing)
16 L. Haslam (TPR Team Pedercini Racing)
17 K. Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team)
18 L. Bernardi (BARNI Spark Racing Team)
19 L. Mercado (MIE Racing Honda Team)
20 H. Syahrin (MIE Racing Honda Team)
21 O. König (Orelac Racing Verdnatura)
Rt. M. Rinaldi (Aruba.It Racing - Ducati)
Rt. A. Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK)
Rt. G. Ruiu (Bmax Racing)

WorldSSP gara 1

Partono bene Lorenzo Baldassarri (Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team), Dominique Aegerter (Ten Kate Racing Yamaha) e Nicolò Bulega (Aruba.it Racing WorldSSP Team), mentre Glenn van Straalen (EAB Racing Team) dalla quinta casella in griglia raggiunge in pochi giri la posizione da podio. La Ducati di Bulega prende momentaneamente il comando di gara, seguito a ruota da Aegerter e Van Straalen, ma quest’ultimo riesce ad avere la meglio sugli avversari ottenendo così la leadership per buona parte di gara. Al quattordicesimo giro lo svizzero riesce a portare a casa il sorpasso sulla Yamaha di Van Straalen e dopo poco viene esposta la bandiera rossa a causa di un incidente che ha coinvolto i piloti Tom Booth-Amos (Prodina Racing WorldSSP) e Alessandro Zetti (Kallio Racing). Si confermano così le posizioni dell’ultimo check point: vittoria per Aegerter, seconda posizione per Van Straalen e terzo Bulega.

1 D. Aegerter (Ten Kate Racing Yamaha)
2 G. van Straalen (EAB Racing Team)
3 N. Bulega (Aruba.it Racing WorldSSP Team)
4 J. Cluzel (GMT94 Yamaha)
5 F. Caricasulo (Althea Racing)
6 N. Tuuli (MV Agusta Reparto Corse)
7 H. Soomer (Dynavolt Triumph)
8 P. Hobelsberger (Kallio Racing)
9 R. De Rosa (Ducati Orelac Racing Verdnatura)
10 L. Taccini (Ten Kate Racing Yamaha)
11 A. Huertas (MTM Kawasaki)
12 Y. Montella (Kawasaki Puccetti Racing)
13 U. Orradre (MS Racing Yamaha WorldSSP)
14 O. Bayliss (BARNI Spark Racing Team)
15 B. Sofuoğlu (MV Agusta Reparto Corse)
16 K. Smith (VFT Racing)
17 Jaimie Van Sikkelerus (MPM Routz Racing)
18 J. Buis (Motozoo Racing by Puccetti)
19 F. Fuligni (D34G Racing)
20 M. Kofler (CM Racing)
21 E. McManus (Motozoo Racing by Puccetti)
22 P. Sebestyén (Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team)
23 F. Fuligni (D34G Racing)M. van der Mark (BMW M1000RR BMW Motorrad)
Rt. L. Baldassarri (Evan Bros. WorldSSP Yamaha Team)
Rt. M. Brenner (VFT Racing)
Rt. O. Vostatek (MS Racing Yamaha WorldSSP)
Rt. C. Öncü (Kawasaki Puccetti Racing)
Rt. S. Manzi (Dynavolt Triumph)
Rt. T. Booth-Amos (Prodina Racing WorldSSP)
Rt. A. Zetti (Kallio Racing)
Dsq. Tom Edwards (Yart - Yamaha WorldSSP)

WorldSSP gara 1

Alle 12:45, dopo la prima gara della Yamaha R3 bLU cRU Cup 2021, ha preso il via Gara 1 del Campionato Mondiale FIM Supersport 300 che ha visto sul gradino alto del podio Victor Steeman (Kawasaki Ninja 400 / MTM Kawasaki), Samuel Di Sora (Kawasaki Ninja 400 / Leader Team Flembbo) e la Yamaha di Mirko Gennai (Yamaha YZF-R3 / Team BrCorse).

Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per WorldSBK Gara 1

In WorldsBK Gara 1 la combinazione pneumatici che è stata maggiormente utilizzata dai piloti è stata quella della nuova soluzione anteriore SC1 di sviluppo A0843 (opzione C) e del posteriore SCX di gamma (opzione A). Questa è stata la scelta anche del vincitore di Gara 1 Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR) e del terzo classificato Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK). Quattro piloti, inclusi Álvaro Bautista (Aruba.It Racing - Ducati) e Iker Lecuona (Team HRC) hanno preferito all’anteriore la soluzione di sviluppo A0674 (opzione A).

In WorldSSP Gara 1 l’intera griglia di partenza ha scelto all’anteriore la soluzione di gamma SC1 (opzione A). Al posteriore la maggior parte dei piloti ha scelto di gareggiare con la super morbida di gamma SCX (opzione A), mentre gli altri hanno optato per la soluzione morbida di gamma SC0.

Le statistiche Pirelli per WorldSBK Gara 1

Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) in 1’34.535 al 2° giro

Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di sviluppo A0843 (13 su 24 piloti)

Soluzione posteriore più utilizzata: SCX di gamma (22 su 24 piloti)

Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Superbike: 6 anteriori e 6 posteriori

Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Superbike: 71, 37 anteriori e 34 posteriori

Temperatura aria: 18° C
Temperatura asfalto: 31° C

Le statistiche Pirelli per WorldSSP Gara 1

Vincitore del PIRELLI BEST LAP AWARD: Dominique Aegerter (Ten Kate Racing Yamaha) in 1’37.926 al 9° giro

Soluzione anteriore più utilizzata: SC1 di gamma (31 su 31 piloti)

Soluzione posteriore più utilizzata: SCX di gamma (21 su 31 piloti)

Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe Supersport: 4 anteriori e 5 posteriori

Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota Supersport: 46, 21 anteriori e 25 posteriori

Temperatura aria: 18° C
Temperatura asfalto: 30° C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trinacria Motors è il punto di riferimento sia per chi vuole avvicinarsi al mondo delle due ruote che per chi è già un motociclista veterano ed è partner delle più grandi aziende del settore sia a livello italiano che internazionale.

Trinacria Motors

Via Licata 11 92021 Aragona (AG)

Copyright © 2019. Trinacria Motors Soc. Sport. Dil. a.r.l. all Rights Reserved.

P.IVA 02828000840

social media